Bloodborne Ita Wiki
Advertisement

Le Suonatrici di campanello (note come Bell-ringing Women nella versione inglese) sono dei nemici apparsi in Bloodborne.

Descrizione[]

La Suonatrice di campanello è una donna vestita di nero che porta sempre con sé un campanello e un pugnale. Guardandola più attentamente in volto rivela una figura scheletrica con la pelle in putrefazione, denti marci, capelli grigi e occhi vitrei.

La Suonatrice di campanello evocherà costantemente nemici finché è in vita e il Cacciatore è a una certa distanza. Può evocare solo un determinato numero di nemici contemporaneamente, ma non appena una delle sue evocazioni viene sconfitta, ne evocherà un'altra per sostituirla. Una volta sconfitta, tutti i nemici evocati si indeboliscono e rimangono momentaneamente storditi.

Nei Sotterranei del calice, i nemici evocati dalle Suonatrici di campanello si illuminano di rosso e sono pieni di vene. Evocheranno dei Guardiani del labirinto o degli Apostoli dell'incubo, con questi ultimi che risultano particolarmente pericolosi.

Luoghi[]

Luoghi fissi[]

  • Yahar'gul, villaggio invisibile:
    • Dentro il piccolo edificio sul lato sinistro, oltre la grande rampa di scale con un Amygdala, vicino alla lampada.
    • Dentro le stanze buie, in cella con un Capocaccia in sedia a rotelle.
    • Nella piattaforma superiore della cella buia dove è legato un membro del Coro.
    • Dopo essere entrati nella cappella dall'alto c'è un gruppo di nemici, ma prima di essi si trova una piattaforma con una di loro sopra.
  • Sotterranei del calice

Luoghi di invasione[]

  • Frontiera dell'incubo
    • In una piccola grotta accanto al luogo dove Patches calcia i giocatori nella pozza venefica.
  • Incubo di Mensis:
    • Dentro la piccola cappella piena di Apostoli dell'incubo, su per le scale e sulla sinistra.

Strategia[]

Le Suonatrici di campanello sono nemici relativamente deboli che non rappresentano una minaccia da sole, poiché sono piuttosto passive e hanno attacchi in linea generale non pericolosi; utilizzeranno o un incantesimo ad area per prosciugare la salute di un giocatore oppure attaccheranno direttamente con un pugnale, con entrambi gli attacchi che possono essere facilmente schivati.

Ciò che le rende una minaccia è la moltitudine di nemici che evocheranno e continueranno a far apparire.

Yahar'gul, villaggio invisibile[]

I nemici evocati dalle Suonatrici di campanello a Yahar'gul saranno potenziati e avranno più salute.

Per via della loro abilità di evocare nemici, andrebbero eliminate il prima possibile prima che il giocatore venga sopraffatto. Una volta uccisa, tutti i nemici (evocati da quella donna in particolare) perderanno il loro potenziamento e saranno storditi per qualche secondo, vulnerabili agli attacchi. Il giocatore riceverà echi del sangue solo dopo aver ucciso uno specifico nemico la prima volta e non li riotterrà uccidendolo nuovamente, pur potendo ottenere comunque gli oggetti.

Sotterranei del calice[]

Le Suonatrici di campanello nei Sotterranei del calice evocheranno costantemente Guardiani del labirinto, che non rappresentano comunque una minaccia. Il problema è che quelle nei sotterranei più avanzati possono evocare degli Apostoli dell'incubo. Anche se esiste un limite al numero di nemici che vengono fatti apparire, questi inseguiranno implacabili il giocatore e, non appena evocati, sono già al corrente della sua posizione. Spesso, inoltre, possono essere presenti due o tre Suonatrici di campanello, ognuna capace di richiamare fino a quattro nemici oltre a quelli già presenti.

È vitale che i giocatori trovino ed eliminino queste donne il più velocemente possibile. Altrimenti, rischiano di venire travolti da una quantità esorbitante di nemici.

Note[]

  • Vedi anche: Gioco online
  • Quando uccise lasciano sempre Proiettili di mercurio.
  • Nei Sotterranei del calice, è possibile che a volte ci siano più Suonatrici di campanello tutte capaci di evocare Apostoli dell'incubo. Questa situazione può divenire drastica se le si lascia indisturbate, poiché si rischia di venire travolti da una dozzina di apostoli contemporaneamente.
    • Quest'ultimo caso è generalmente considerato una delle situazioni più pericolose dell'intero gioco ed è consigliato liberarsene il più velocemente possibile.

Curiosità[]

  • Le Suonatrici di campanello indossano una gonna nera ricca di ornamenti, con tanto di motivi floreali, un velo nero e numerosi gioielli. È possibile supporre, dati i temi di maternità, nascita e cerimonie rituali presenti in Bloodborne, che siano vestite di nero per simboleggiare il lutto.
    • Nello scontro con il Rinato, le sei Suonatrici di campanello presenti indossano un velo rosso, forse a simboleggiare la rinascita attraverso il sangue.
  • Curiosamente, uno dei ritratti nel Castello dimenticato di Cainhurst raffigura queste donne. Data la loro natura misteriosa, oltre alle varie connessioni che è possibile fare basandosi sulle informazioni, ciò potrebbe implicare che i Vilesangue di Cainhurst siano legati o comunque discendano dagli antichi Pthumeriani, il che spiegherebbe il ben noto desiderio di Annalise di dare alla luce un "figlio del sangue", oltre alla sua natura apparentemente inumana.
    • Ciò potrebbe anche essere un'ulteriore prova di come FromSoftware utilizza i ritratti all'interno dei giochi per inserire concept art.
  • Le Suonatrici di campanello hanno molti tratti in comune con Yharnam e la Balia di Mergo.
Advertisement