Bloodborne Ita Wiki
Advertisement

Il Succhiacervelli (noto come Brainsucker nella versione inglese) è un nemico e boss dei Calici apparso in Bloodborne.

Descrizione[]

Il Succhiacervelli è una creatura umanoide vestita con abiti logori, che indossa un amuleto, ha la pelle di un pallido bluastro e il corpo esile, gli arti elongati e una massa di tentacoli che fuoriesce dal volto. Nonostante l'aspetto fragile, può correre a una velocità sorprendente e sferrare pericolosi attacchi e pugni. Spesso risulta impossibile da far barcollare.

Il Succhiacervelli è capace di eseguire una presa estremamente pericolosa che danneggia il giocatore e ne prosciuga permanentemente due Punti Intuizione; un tentacolo emergerà dalla sua testa, con il quale trafiggerà il teschio del Cacciatore, arrivando fino al cervello e prosciugandone la conoscenza.

Esistono due varianti del Succhiacervelli. Quella con il cappuccio può eseguire attacchi magici che paralizzano il giocatore e lasciarlo vulnerabile a una presa. Sono Simili del cosmo, il che significa che hanno il sangue grigio anziché rosso e sono deboli al Fulmine.

Luoghi[]

Nemico[]

  • Cathedral Ward:
    • Vicino al sentiero che conduce al Custode della porta.
    • Nelle strade sotto l'Officina della Chiesa della Cura, di fronte all'ascensore che si trova alla fine del percorso.
  • Byrgenwerth:
    • Dietro un albero, dopo essere arrivati dai Boschi proibiti.
  • Clinica di Iosefka:
    • Vicino a un pozzo dopo essere arrivati dalla scorciatoia dei Boschi proibiti.
  • Cathedral Ward superiore:
    • Uno si trova dopo le scale che portano all'orfanotrofio.
    • Uno si trova al piano terra, dentro l'orfanotrofio, a sinistra delle scalinate dove scende dal soffitto la Belva infetta.
    • Tre si trovano al primo piano dell'orfanotrofio.

Boss[]

  • Calice delle catacombe inferiori:
    • Boss del Livello 1.
  • Grande calice di Isz
    • Boss del Livello 1.

Strategia[]

I Succhiacervelli sono spesso visti sorvegliare oggetti e inizialmente sono ignari della presenza del giocatore, il che li lascia vulnerabili agli attacchi cruenti. Una volta individuato il giocatore cercheranno implacabilmente di, come il loro nome fa intuire, succhiare via l'intuizione dal suo cervello attraverso la loro presa. Benché sia possibile interromperli, la finestra è molto piccola, quindi la presa è meglio evitarla schivando ai lati. Schivare all'indietro non è consigliato, poiché quando effettuano la presa si slanciano in avanti e spesso prendono il giocatore mentre sta schivando.

La varietà incappucciata utilizzerà degli attacchi energetici paralizzanti che immobilizzeranno il giocatore. Sparerà dei rapidi colpi a distanza e userà un'esplosione ad area a distanza ravvicinata. Nel caso riesca a intrappolare il giocatore, il Succhiacervelli scatterà verso di loro tentando una presa. Anche se la presa non va a segno, l'immobilizzazione permette a eventuali altri nemici di attaccare il giocatore.

I Succhiacervelli, in quanto Simili del cosmo, sono particolarmente vulnerabili agli affondi e ai danni da fulmine. Curiosamente, sono anche vulnerabili al fuoco.

Nonostante la loro salute sia così ridotta, sono sorprendentemente resistenti alla maggior parte dei danni fisici, quindi è consigliato infondere le armi con oggetti elementali se li si affronta a breve distanza.

Il Succhiacervelli ha poca stabilità quando non tenta una presa. Di conseguenza, una rapida serie di attacchi può stordirlo a ripetizione senza permettergli di reagire. Inoltre, la maggior parte dei suoi attacchi fisici possono essere parati e sono anticipati da un gemito o da un movimento delle braccia.

Note[]

  • La presa del Succhiacervelli prosciuga sempre due Punti intuizione.
  • Il Succhiacervelli è un Simile del cosmo, ma le sue debolezze non sono limitate solo ad affondi e attacchi con il Fulmine. È anche molto vulnerabile al Fuoco.
  • Sono gli unici nemici che possono lasciare la Lama d'osso dello sciamano.

Curiosità[]

  • I Succhiacervelli sono considerati fra i nemici più fastidiosi del gioco, per via della pericolosa presa che prosciuga intuizione.
  • Osservandoli attentamente, è possibile notare che i loro occhi sono vuoti. Ciò dimostra che queste creature sono seguaci di Oedon (visto che il nome stesso "Oedon" deriva dall'edipismo, ovverosia l'autolesionismo diretto sugli occhi). Ciò spiegherebbe anche lo strano tatuaggio e gli abiti clericali.
  • Succhiano cervelli per acquisire intuizione. È possibile che lo facciano perché devono ancora ascendere allo stadio di Grandi Esseri. In ciò, ricordano Santa Adeline, che ha cercato di ascendere usando il fluido cerebrale.

Colonna sonora[]

Watchers[]

https://youtu.be/SIB4kae-mP4

Advertisement