Bloodborne Ita Wiki
Advertisement

Lo Scorpione della tomba (noto come Gravekeeper Scorpion nella versione inglese) è un nemico apparso in Bloodborne.

Descrizione[]

Una creatura deforme dal corpo scheletrico e simile a quello di uno scorpione e il volto umanoide: questo mostro somiglia vagamente a uno scheletro umanoide con tenaglie, una lunga spina dorsale e zampe al posto di costole, implicando che non è un semplice scorpione mutante.

C'è una variante con diversi scorpioni più piccoli sul dorso, ma oltre a questo non ci sono differenze significative.

Strategia[]

Gli Scorpioni della tomba hanno una resistenza fisica insolitamente alta, che porta la maggior parte delle armi a infliggervi danni molto bassi.

Tuttavia, non hanno praticamente resistenze elementali. Di conseguenza, le armi elementali si dimostrano particolarmente utili. È possibile usare anche una Carta infuocata o una Carta del fulmine. Le armi con danni da sangue, come il Flebotomo, la Chikage o le Armi da fuoco li elimineranno facilmente.

Possono sorprendere i giocatori ignari, risultando specialmente letali nelle stanze strette. Spesso se ne affrontano più insieme.

Note[]

  • Questi scorpioni lasciano Gemme del sangue torbide.
  • Sono tra i pochi nemici a infliggere il Veleno rapido.
  • In termini di resistenza, sono molto simili ai Fiori fluorescenti.

Curiosità[]

  • Muoiono in un'esplosione di Veleno rapido, il che li rende particolarmente pericolosi.
  • La variante con molteplici scorpioni più piccoli sul dorso ha un'animazione di morte speciale dove gli altri scorpioni si disperdono e fuggono dal cadavere.
  • I loro veri occhi sono dietro il volto umano. Ciò è reso evidente quando raccolgono gli echi del sangue.
Advertisement