Bloodborne Ita Wiki
Advertisement

Il Mendicante (noto come Afflicted Beggar nella versione inglese) è un personaggio apparso in Bloodborne.

Descrizione[]

È normale che il giocatore trovi quest'uomo sospetto, poiché è ricoperto di sangue fra i cadaveri di quella che sembra essere una famiglia di Yharnam e sembra starsi cibando di quello che pare il cadavere di un bambino.

Tuttavia, dopo averci interagito, appare essere amichevole e non ostile. Mostra addirittura di temere che il giocatore possa essere "un mostro" per essergli apparso alle spalle così all'improvviso e chiede al giocatore se conosce un luogo sicuro, portando quindi alla scelta di parlargli della clinica di Iosefka, della cappella di Oedon oppure negargli le informazioni.

Indossa il Cappuccio stravolto e i Pantaloni del folle.

Luogo[]

  • Boschi proibiti
    • Sopra il secondo mulino, oltre la posizione del Cannone.

Interazione[]

Quando il giocatore si avvicina al Mendicante, questi gli chiederà se conosce un luogo sicuro dove rifugiarsi durante la notte della caccia. I giocatori possono parlargli della Cappella di Oedon, della Clinica di Iosefka o negargli le informazioni. È anche possibile attaccare il Mendicante.

Il giocatore riceverà due Miscele di sangue acre dal Mendicante se gli rivelerà la posizione di un luogo sicuro.

  • Nega informazioni - Il Mendicante sparirà se non lo si avrà inviato a un luogo sicuro prima della Luna rossa.
  • Clinica di Iosefka - Se inviato alla clinica di Iosefka, il Mendicante apparirà lì come Servo celeste, apparentemente intento a mangiare dal pavimento. Ucciderlo qui garantirà al giocatore la runa Belva.
  • Cappella di Oedon - Se inviato alla Cappella di Oedon, il Mendicante apparirà accanto al carro alla base della scalinata che conduce alla Grande cattedrale. Ringrazierà il giocatore per avergli mostrato un luogo tanto bello e lo ricompenserà con delle Pastiglie di sangue di belva.
    • Tuttavia, com'era prevedibile, quando lo si incontra nella cappella, gli altri personaggi avranno iniziato a sparire misteriosamente, uno per ogni boss ucciso dal Cacciatore. Il Mendicante ricompenserà il giocatore con ulteriori Pastiglie di sangue di belva per ogni personaggio scomparso. È consigliato ucciderlo dopo averci interagito una volta che avrà ucciso tutti gli altri personaggi. In caso contrario se ne andrà, sparendo per sempre.
    • Il seguente è l'ordine nel quale uccide i residenti della Cappella di Oedon:
      1. Uomo ottuso
      2. Anziana solitaria
      3. Sorella Adella
      4. Abitante della cappella di Oedon
      5. Arianna

Attaccare il Mendicante[]

Il Mendicante nasconde molto più di quanto non paia inizialmente e il giocatore deve prepararsi a un arduo scontro se ha intenzione di attaccarlo. Una volta colpito, subirà una mutazione e si trasformerà in una Belva ripugnante.

Stranamente, apparirà sano di mente anche in forma bestiale, mantenendo la capacità di parlare e domandando al cacciatore la moralità delle sue azioni. Arriva persino a deridere la morte del cacciatore una volta ucciso.

A causa della natura di questo scontro, è una lotta molto difficile, poiché non solo mette il giocatore contro un boss molto forte, ma in un'area con poco spazio di manovra. I seguenti sono alcuni consigli per sconfiggere il Mendicante.

  • Una tenuta con un'elevata resistenza al Fulmine è consigliata quando si affronta il Mendicante, così come un modo per infliggergli danni da Fuoco. Le armi seghettate come la Mannaia dentata o la Sega-lancia sono anch'esse molto efficaci, poiché garantiscono un 20% di danno in più contro le belve.
  • Il Mendicante è estremamente suscettibile al veleno, quindi i Coltelli avvelenati sono estremamente efficaci nel ridurne la salute. Un coltello è sufficiente ad avvelenarlo.
  • Una strategia piuttosto efficace è quella di ritirarsi nel mulino (dove le sue dimensioni non gli permettono di entrare), lanciare un coltello per avvelenarlo e ridurre così la sua salute. Ripetere una volta esaurito l'effetto del veleno permette di ucciderlo facilmente.

Note[]

  • Lascia la Runa di Caryll Belva (2) una volta ucciso.
  • Se inviato alla Cappella di Oedon, una volta scomparsi tutti i personaggi, il Mendicante avrà un'ultima linea di dialogo. A questo punto è consigliato ucciderlo dopo averci interagito, altrimenti se ne andrà sparendo per sempre.
    • Il Mendicante cambierà vittima solo dopo aver interagito con lui alla cappella. Ciò significa che ucciderà solo l'Uomo ottuso se si decide di non parlare più con lui.
  • Inviarlo alla clinica permette ai giocatori di evitare di affrontarlo ma di ottenere comunque la Runa di Caryll Belva (2).
    • Se il cacciatore ha già ucciso Iosefka (impostore) e ripulito la clinica, il Mendicante potrà comunque essere inviato qui e diverrà comunque un Servo celestiale anche se la falsa Iosefka è morta, il che appare strano.
  • Utilizzare la Campana del Coro accanto a lui lo rende ostile.

Curiosità[]

  • Alla Cappella di Oedon, è altamente probabile che sieda fuori dalla scale poiché l'incenso nella chiesa non gli permette di entrare e che uccida le sue vittime attirandole all'esterno.
  • Il Mendicante indossa il Cappuccio stravolto, il che fa intuire che un tempo fosse un cacciatore della chiesa, e i Pantaloni del folle, che indicano che ha perso la sanità mentale dopo aver visitato i Sotterranei del calice. Come affermato dalla descrizione del cappuccio stesso, "il mendicante dietro l'angolo non sempre è ciò che sembra".
  • Secondo una popolare teoria, il Mendicante altri non è che il misterioso cacciatore Izzy l'irriverente. Questa convinzione deriva da alcuni indizi:
    • Il fatto che indossi sia il Cappuccio stravolto che i Pantaloni del folle, come affermato precedentemente.
    • I Boschi proibiti celano Il ruggito della belva, un Attrezzo da cacciatore creato da Izzy l'irriverente in persona.
    • Le uniche altre Belve ripugnanti del gioco si trovano a Loran cadente. Possiamo quindi supporre che il Mendicante abbia perso lì la propria sanità mentale. Da qui è possibile supporre che si tratti di Izzy l'irriverente o un suo seguace, poiché anche l'Artiglio della belva si trova nello stesso luogo.
Advertisement