Bloodborne Ita Wiki
Advertisement

I Fallimenti viventi (noti come Living Failures nella versione inglese) sono un boss obbligatorio apparso nel DLC The Old Hunters di Bloodborne.

Descrizione[]

I Fallimenti viventi ricordano i servi celesti, ma le loro teste si sono fuse al loro corpo e sono prive di caratteristiche definite. Come l'emissario, possono scagliare potenti sfere di energia e sono anche capaci di far piovere meteore.

Pur apparendo identici, i Fallimenti viventi sono divisi in due varianti, gli arcani e i bruti. I primi attaccheranno semplicemente a distanza con lente sfere arcane, a volte piccole ma numerose, altre volte più grandi ma singole. I bruti invece seguono semplicemente il giocatore e cercano di attaccarlo agitando le braccia o prendendolo a testate.

Luogo[]

  • Giardino di legnoluna
    • Sul tetto dell'Edificio ricerche, accessibile dopo aver attivato il sistema di scalinate.

Lore[]

Per via del loro posizionamento nel Giardino di legnoluna in prossimità dell'Edificio ricerche, è probabile che queste creature siano il risultato di un tentativo della Chiesa della Cura di creare un Emissario celeste facendo esperimenti con il sangue antico.

La colorazione della loro pelle ricorda quella dell'emissario e dei servi celesti minori che si trovano nel Giardino dei giraluna.

Strategia[]

I Fallimenti viventi non sono un unico boss, bensì un gruppo di molteplici nemici.

Ogni fallimento può essere ucciso singolarmente e nel farlo si ridurrà la barra della salute complessiva del boss. I danni da Fulmine e da Affondo sono consigliati, poiché si tratta sempre di Simili del cosmo.

L'albero di legnoluna situato al centro dell'arena può essere usato per bloccare le sfere arcane e separare i fallimenti. Se il giocatore si posiziona sul lato sinistro dell'albero, guardando l'entrata, bloccherà tutti gli attacchi cosmici.

Un altro modo per difendersi da questo attacco è utilizzare lo Scudo del lago, che fornisce una buona difesa arcana.

È consigliato cercare di colpirne alle spalle quanti più possibile mentre si preparano a far piovere meteore.

Note[]

  • Esiste un bug quando si utilizza la runa Contorsione di Oedon o la runa Fascino sanguigno contro i Fallimenti viventi. Poiché il boss può moltiplicarsi in quattro nemici diversi, dopo aver sferrato con successo un attacco cruento su uno di loro, conterà come se quel giocatore avesse danneggiato tutti e quattro insieme, quadruplicando la ricompensa.
    • Ciò significa che se il giocatore ha equipaggiata la runa di terzo livello Contorsione di Oedon e ha sferrato un attacco cruento sui Fallimenti viventi (mentre ce ne sono quattro in arena), la ricompensa sarà di 12 Proiettili di mercurio. Con tutte e tre le rune Contorsione di Oedon equipaggiate, se ne otterranno addirittura 24.
    • Allo stesso modo, sferrando un attacco cruento con equipaggiata la runa di terzo livello Fascino sanguigno, si riceveranno 1.200 PS. Con tutte e tre le rune Fascino sanguigno, si ripristineranno ben 3.000 PS.
      • Questa quantità è sufficiente a riportare al massimo della salute un giocatore con 99 a Vitalità e tutte le rune Metamorfosi oraria equipaggiate.

Curiosità[]

  • Questi nemici appaiono estremamente simili all'Emissario celeste, ricordando al tempo stesso i pazienti della torre dell'orologio, il che li collega agli esperimenti condotti dalla Chiesa della Cura.
  • Questo scontro ricorda quello con i Quattro Re in Dark Souls, poiché entrambi i boss continuano a riapparire finché la barra della salute complessiva non viene svuotata ed entrambi non possono rimanere in più di quattro nell'arena.

Colonna sonora[]

Living Failures[]

https://youtu.be/NiboHWwr12M

Advertisement